C'era una volta, e una volta non c'era...

Le creme, i sieri, le maschere

Oggi voglio parlarvi di Vassilissa e Baba Jaga, protagoniste dell'antico racconto russo che ha ispirato i nomi delle nostre linee viso.

È una storia di iniziazione femminile sulla comprensione del fatto che spesso le cose non sono così come appaiono. È una favola antica che affonda le sue radici nei culti della Dea Cavallo, precedenti la cultura greca classica e ricorda come alle donne sia stato infuso il potere istintuale primario della Donna Selvaggia, ovvero l’Intuito.

Ricorriamo all' intuito e agli istinti per scoprire le cose, usiamo tutti i nostri sensi per strappare la verità alle cose, per estrarre nutrimento dalle nostre stesse idee, per vedere quello che c'è da vedere e per sapere quello che c'è da sapere, per essere custodi dei nostri fuochi creativi. Questa è una donna iniziata, e questa l’ispirazione che ci ha guidate nella ricerca delle nostre formule. Abbiamo dedicato a Vassilissa la Saggia e a Baba Jaga la strega le nostre linee viso, pochi prodotti “Smart” , giorno e notte in grado anche di lavorare in sinergia tra loro. Sono due sieri, due creme e una maschera, andiamone a scoprire i benefici e l'utilizzo.

La differenza fondamentale tra siero e crema è la presenza di una parte “grassa” (la crema è più grassa). Il siero ha un'azione più immediata, apporta acqua in modo diretto, ha una consistenza più fluida ma è un prodotto estremamente concentrato; i nostri sieri, Vassilissa e Baba Jaga, sono studiati per l'utilizzo su viso collo e contorno occhi, e ne basta un piccolo shot. Va applicato sul viso picchiettando, come se si suonasse il pianoforte. È molto importante abbinare sempre il siero alla crema in quanto quest' ultima va ad agire sul medio periodo, mentre il siero, benché vada in profondità, ha un effetto meno persistente nel tempo.

Anche le nostre creme Vassilissa e Baba Jaga sono molto ricche e concentrate. Il modo migliore per applicarle? Prelevarne una piccola quantità, scaldarla fra le mani e poi stenderla su viso collo e decoltè, mattina e sera.

La maschera? In linea generale applicare sul viso pulito, preferibilmente dopo un gommage, una buona maschera di trattamento aiuta a migliorare l’aspetto del viso, nutrendo in profondità se occorre, “asciugando” se occorre (sempre ottima l’argilla su pelli miste/grasse), illuminando se necessario. Il nostro consiglio è sempre quello di legare il momento di applicazione e posa della maschera viso a un momento di relax, un bagno caldo o un bicchiere di vino guardando un bel film, perché non dobbiamo mai scindere il corpo dall' anima: se sei felice, se ridi, sei più luminosa, sei più bella.

Noi per esempio adoriamo pasticciarci il viso guardando uno dei nostri film preferiti, The Woman, il remake dell' omonima pellicola di George Cukor, sorseggiando “Cuor di vino botte nr. 18” dell’azienda vitivinicola Cabanon, proveniente dal nostro Oltrepò Pavese...

CONSIGLIATI